Che bello l’asilo se la mamma resta con me! O no? Eric Veille-Pauline Martin (La Margherita)

Finalmente un libro divertente sull’inserimento alla materna! Divertente il testo e divertenti le illustrazioni ma senza banalizzare un momento che tocca le corde emotive di piccoli e grandi.

La bambina di quest’albo è comprensibilmente preoccupata di andare ore in un posto senza la sua mamma e così architetta una serie di evoluzioni fisiche per rimanerle letteralmente appiccicata che vi strapperanno più di un sorriso. Quando finalmente la mamma cede a rimanere con lei, la sua partecipazione a tutte le attività scolastiche provoca, oltre ad una comprensibile rassicurazione anche una crescente irritazione per la inadeguatezza materna all’ambiente.

E qui il sorriso del lettore diventa risata perché è impossibile trattenersi di fronte ad illustrazioni che mostrano una mamma impacciata di fronte allo guardo imbarazzato di questa sveglissima bambina!
Insomma a ruoli invertiti è la bimba a preoccuparsi della mamma che inciampa, tiene il muso, non fa amicizia, canta a voce troppo alta, parla senza chiedere il permesso, brontola e si agita, rimane incastrata nel tubo-gioco, intralcia il passo, non rispetta la fila. Russa come un trombone…

Insomma il risultato è che la bambina le chiede di andarsi a fare una passeggiata e ripassare a prenderla più tardi così può godersi il suo tempo all’asilo!

E il giorno seguente le chiederà di andar via subito: “ Tornerai presto a prendermi, vedrai, l’ho rassicurata”

 

Validi sull’argomento e per la stessa fascia d’età:

A dopo piccolo mio! Thierry Bedouet (Margherita Edizioni)

Quando arriva la mia mamma?, Isabella Paglia-Chiara Gobbo, (Edizioni arka)

Per i piccolissimi:

A più tardi, Jeanne Ashbé (Babalibri). Perfetto per chi va al nido.

 

Per chi inizia le elementari:

Due prime letture in stampato maiuscolo che divertono i bambini e sdrammatizzano le aspettative del passaggio.

La maestra ha perso la pazienza, Erminia Dell’Oro (Piemme Il Battello a vapore).  I bambini la cercano dappertutto la pazienza persa dalla maestra: la troveranno?

Ecciù!, S. Serreli-A. Castellani (Il Castoro).  Teo è un bambino che ogni volta che starnutisce si trasforma in un animale diverso? Che succederà in classe con la maestra e i compagni?

 

Per chi inizia le medie:

Due classici moderni:

La pagella, Andrew Clements (Bur Ragazzi). Quanto contano i voti? E gli amici? Leggendo ogni ragazzo si farà la sua idea.

Prima media, Susie Morgenstern (Einaudi Ragazzi). Il salto alle medie visto da Margot, una ragazzina in gamba.

Italiano